Novità tecniche

2012-03-13
Soluzioni complementari
Bookmark and Share

13/03/2012- Uno degli scopi principali di un NAS è la condivisione di contenuti multimediali su ciascun apparecchio collegato. Prima della serie Thecus Vision, l'unica soluzione era quella di utilizzare il server DLNA per trasmettere lo streaming in rete. Ora è invece possibile collegare direttamente il NAS ad un monitor con una uscita HDMI. Entrambe le soluzioni presentano i rispettivi pro e contro. Vediamo come e quando utilizzare ciascuna di esse.

DLNA: servizio multimediale flessibile e universale

Questa norma è stata lanciata da Sony qualche anno fa e finora riunisce 225 membri[1]. In breve, tutti i dispositivi DLNA sono in grado di comunicare e condividere file multimediali (musica, video e foto) senza alcun problema. Tutti i NAS Thecus sono compatibili DLNA. Il vantaggio principale è la vasta interoperabilità creata da questo standard: telefoni cellulari, console per videogiochi, computer, ecc. possono connettersi al NAS e cercare nelle sue librerie. Tuttavia, vi sono anche alcuni svantaggi. Ciò genera un elevato consumo di banda e pertanto il risultato dipende principalmente dalla rete: al verificarsi  un “collo di bottiglia” , non sarà possibile eseguire lo streaming dei file. Inoltre, i televisori (ad eccezione di quelli più recenti) non possono connettersi direttamente alla rete e sarà quindi necessario acquistare un adattatore aggiuntivo. Infine, il NAS esegue esclusivamente lo streaming dei file; l'apparecchio ricevente avrà bisogno dei codec adeguati per leggerli.

HDMI: soluzione all-in-one focalizzata

HDMI è l'esatto opposto: una volta collegato il NAS al televisore, tutto viene gestito direttamente dal NAS stesso, senza bisogno di altri codec, lettori o adattatori. Questa soluzione è ovviamente più facile da installare e non richiede banda. È perfino possibile utilizzare il NAS come browser e riprodurre contenuti HD direttamente da Internet. Tuttavia, vi è un enorme svantaggio: è presente una sola uscita HDMI e la lunghezza del cavo HDMI è limitata. Ciò significa che il NAS deve essere fisicamente accanto al televisore ed è possibile collegarne solo uno. Nessun problema. La serie Vision Series è dotata di raffreddamento passivo della CPU[2], quindi sarà estremamente silenziosa in salotto!

Entrambe le soluzioni offrono vantaggi: se siete più tecnofili con vari apparecchi multimediali collegati, è meglio optare per lo streaming DLNA, altrimenti il suggerimento è di  collegare il NAS al televisore! Poiché i NAS Thecus sono in grado di gestire il multitasking, è inoltre possibile utilizzare contemporaneamente l'uscita HDMI e lo streaming DLNA per una flessibilità senza paragoni.


  1. Per ulteriori dettagli, visitate la pagina web ufficiale DLNA: http://www.dlna.org/
  2. Ciò è possibile grazie al nuovo Intel® Atom™ D2700: http://ark.intel.com/products/59683/

Chi siamo
Thecus Technology Corp. è un'azienda specializzata in soluzioni Network Attached Storage e Network Video Recorder. Fondata nel 2004 con l'obiettivo di sviluppare una tecnologia altamente innovativa e allo stesso tempo intuitiva, Thecus offre prodotti pensati per attirare l'attenzione sia degli esperti del settore che dei nuovi utenti. Grazie alla combinazione vincente tra un team R&D immagazzinamento di primo livello e un servizio di assistenza a misura del cliente, Thecus è in grado di adeguarsi alle richieste del mercato con i suoi innovativi NAS e NVR, e di soddisfare i bisogni di immagazzinamento e controllo del mondo d'oggi.

Per richieste rivolte al reparto vendita, inviare una mail a: sales@thecus.com 
Per richieste rivolte al reparto marketing, inviare una mail a:
marketing@thecus.com